Discriminazione e licenziamento dopo la legge n. 92/2012: profili sostanziali e processuali (05.12.12)


Video della tavola rotonda “Discriminazione e licenziamento dopo la legge n. 92/2012: profili sostanziali e processuali”
.

L’incontro è stato promosso dalla Rivista Giuridica del Lavoro e della Previdenza Sociale, da Magistratura democratica e da Avvocati Giuslavoristi Italiani – Lazio, con l’obiettivo di affrontare il tema dell’evoluzione della disciplina dei licenziamenti discriminatori alla luce della riforma del mercato del lavoro 2012.

La tavola rotonda è stata presieduta da Michele De Luca, Presidente titolare della Sezione lavoro della Corte di Cassazione, con tre relazioni: la prof.ssa Marzia Barbera, professoressa di Diritto del lavoro nell’Università degli Studi di Brescia, si è concentrata sulla legislazione e la giurisprudenza antidiscriminatorie dell’Unione europea e sulla loro incidenza sull’ordinamento italiano; quella del prof. Marco Marazza, professore di Diritto del lavoro nell’Università degli Studi di Teramo, il prof. Valerio Speziale, professore di Diritto del lavoro nell’Università degli Studi di Pescara, i quali hanno affrontato il tema del licenziamento discriminatorio nell’ordinamento italiano.

Interventi sono stati tenuti anche dalla prof.ssa Maria Teresa Carinci, professoressa di Diritto del lavoro nell’Università degli Studi di Milano, dal prof. Andrea Lassandari, professore di Diritto del lavoro nell’Alma Mater Università di Bologna, dal dott. Fabrizio Miani Canevari, presidente della Sezione lavoro della Corte di Cassazione), dagli avv. Enzo Morrico ed Emilia Recchi.

 

Siti esterni richiamati: Editore EdiesseUniversità degli Studi di Brescia, Università degli Studi di Teramo, Università degli Studi di Chieti-Pescara, Università degli Studi di Milano, Alma Mater Università di BolognaStudio Legale Maresca, Morrico, Boccia & Associati,  

 

Parole chiave: ,