Sentenza del Tribunale di Trento sul contratto di agenzia e fonti europee (10.03.11)

Sentenza del Tribunale di Trento del 10 marzo 2011.

Il giudice del lavoro di Trento, nel rigettare una domanda proposta da un lavoratore volta ad accertare la natura subordinata di un rapporto intercorso qualificato come contratto di agenzia, ha richiamato l’orientamento giurisprudenziale nazionale (tra gli ultimi, Cass. 15203 del 2010) “formatosi successivamente alla pronuncia della Corte di giustizia CE 23.3.2006 in causa C-465/2004 Haonyvem vs De Zotti, [...], secondo cui, in tema di determinazione dell’indennità dovuta all’agente commerciale alla cessazione del rapporto, l’art. 1751 co.6 cod.civ. [...] si interpreta nel senso che il giudice deve sempre applicare la normativa che assicuri all’agente, alla luce delle vicende del rapporto concluso, il risultato migliore, siccome la prevista inderogabilità a svantaggio dell’agente comporta che l’importo determinato dal giudice ai sensi della normativa legale deve prevalere su quello, inferiore, spettante in applicazione di regole pattizie, individuali o collettive”.

A detta di questo orientamento “l’art.19 della direttiva CEE 18.6.1986, n. 653 deve essere interpretato nel senso che l’indennità di cessazione del rapporto, che risulta dall’applicazione dell’art. 17, n. 2, di tale direttiva, non può essere sostituita, in applicazione di un accordo collettivo, da un’indennità determinata secondo criteri diversi da quelli fissati da quest’ultima disposizione, a meno che non sia provato che l’applicazione di tale accordo garantisce, in ogni caso, all’agente commerciale un’indennità pari o superiore a quella che risulterebbe dall’applicazione della detta disposizione”; conseguendone “che l’indennità contemplata dall’a.e.c. 26.2.2002 rappresenta per l’agente un trattamento minimo garantito, che può essere considerato di maggior favore soltanto nel caso che, in concreto, non spetti all’agente l’indennità di legge in misura inferiore”.

Sito esterno richiamato: AltalexEUR-Lex il diritto dell’Unione europea e Diritto 24 de Il Sole 24 Ore.

 

Parole chiave: , , ,